Pellicano: nuovo inizio

pellicanoL’associazione culturale Pellicano continua la storica collana inediti rari e diversi ideata negli anni ottanta dallo stesso Beppe Costa e Dario Bellezza.

Questa collana racchiude scoperte e riscoperte nella diversità di stili e contenuti, ma accomunati dall’impegno nei confronti della poesia e della letteratura, compito che l’associazione culturale Pellicano ha intenzione di proseguire.

Oggi, come allora, le scelte avvengono attraverso le scoperte determinate dalla curiosità, dalle novità del linguaggio e soprattutto dall’umanità di chi opera in questo settore, sempre più affollato di troppi che ignorano questa immensa prateria da dove si proviene.

L’inizio di questa avventura è datato 1982.
Riccardo Reim, Gianfranco Rossi, Annamaria Ortese, Renzo Paris, Alberto Moravia, Enzo Grasso. Elio Pecora, Adele Cambria, Goliarda Sapienza, Angelo Maria Ripellino: alcuni alla prima pubblicazione, altri già molto affermati che ben si “legavano” ai volumi già pubblicati sin dal 1976 come Fernando Arrabal o Gaston Bachelard, piuttosto ignorati dalla “grande editoria”.

Ci fermammo, costretti da gravi problemi economici con l’ultima pubblicazione di Luce d’Eramo nel 1997. L’anno prima era scomparso l’amico poeta Dario Bellezza, presente con due titoli in catalogo: poesie e un romanzo.

Abbiamo ripreso molto dopo grazie all’incontro con Stefania Battistella, ora presidente dell’associazione.
Operiamo come associazione culturale Pellicano, dato che la vecchia PellicanoLibri è rimasta attiva solo come libreria alla periferia di Roma, sempre però rispettando la qualità dei testi scegliendo sempre “Noi”.
Riprendiamo con maggiore impegno, continuando nella qualità con la nascita di questo nuovo Pellicano che, siamo certi, consentirà maggiori libertà.

Le attività dell’associazione Pellicano riguarderanno non solo il campo dell’editoria ma anche quello delle arti in generale, spaziando da mostre di pittura, presentazioni di libri, collaborazioni con festival letterari e gemellaggi virtuali e non con tutte quelle realtà che condividono gli ideali del Pellicano.

Un grazie a sei piani, sono ancora sotto l’effetto meraviglioso della serata di ieri, dell’aver visto il tuo presepe, il tuo lavoro di santo laico, di uomo di buona volontà, la pittura, gli altri ragazzi che collaborano con te, l’impresa di promuovere insieme più forme d’arte, quel pubblico cui dai un motivo di congregazione e di appartenenza, la libreria organizzata come una sala di lettura, quel tuo andare controcorrente, e il tuo calore umano immutato, anzi accresciuto nel tempo.
Vi abbraccio
tutti insieme, la vostra è proprio un’isola di salute

Barbara Alberti

Se desideri un libro del nostro catalogo, mandaci una mail: associazionepellicano@gmail.com. Rimuovi